Scopri il racconto turistico di Terradamare. Tutti i week end: itinerari, passeggiate a Ballarò, panorami, visite ai monumenti di Palermo, tour scolastici, tramonti, degustazioni nelle cantine storiche, aperture straordinarie, gite in Sicilia e tanta altra bellezza

Piazza Marina

Piazza Marina si trova adiacente al tratto finale di Corso Vittorio Emanuele, l’antico Cassaro, a pochi passi da Porta Felice e dal mare

piazza marina - palermo - foto vincenzo russo - terradamare

Il luogo in cui sorge oggi la Piazza era originariamente coperto dalle acque, ma nel bacino si era accumulata nei secoli una grande quantità di detriti trasportati dai fiumi Kemonia e Papireto, fino al suo totale riempimento, che avvenne probabilmente con un’ultima colmata artificiale intorno al XII secolo.
Durante il Medioevo la zona era chiamata “Platea Maritima”, successivamente assunse il nome di “Piano della Marina”.
Nel 1307, in seguito ad una bonifica del  piano paludoso sulle sponde del Kemonia, venne realizzato il Palazzo Chiaramonte, denominato anche Steri (da hosterium, palazzo fortificato), sede del Tribunale dell’ Inquisizione tra XVII e XVIII secolo e attuale sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo. Lo Steri segna l’ultimo lembo di terra a contatto con il mare, alle porte della Kalsa, un quartiere arabo, collegato a Palermo da un ponticello sito tra la Martorana e la Chiesa del Gesù.

piazza marina - palermo - foto vincenzo russo - terradamare

Sulla piazza si affacciano oggi la Chiesa di S.Maria della Catena, la Chiesa di S. Maria dei Miracoli, numerosi palazzi gentilizi, tra cui Palazzo Galletti di San Cataldo, Palazzo Fatta, Palazzo Notarbartolo di Villarosa Dagnino, Palazzo Mirto ed il Palazzo delle Finanze, un tempo Palazzo della Gran Guardia o Vicaria, costruito per l’alloggio delle guardie del Carcere dei Penitenziati, annesso al Tribunale dell’Inquisizione. La Vicaria si apriva direttamente sul Piano della Marina e proprio qui venivano esposti i giustiziati, ben distanti dalla sede del Tribunale stesso, che non voleva macchiarsi del sangue delle vittime.
Nella Piazza è presente anche un capolavoro di Paolo Amato e Gioacchino Vitagliano, una volta collocato nel Mercato della Vucciria: si tratta della Fontana del Garraffo (dall’arabo “gharaf”, ovvero abbondante d’acqua, con riferimento alla sorgente dalla quale sgorgava un’acqua purissima). Questa fontana rivela una conoscenza esoterica del tutto acconsentita, nonostante la predominante cultura cristiana.

piazza marina - palermo - foto vincenzo russo - terradamare


Nel 1863, in seguito ad un’ulteriore opera di bonifica del Porto volta ad estendere il Cassaro fino al mare, fu progettato da Giovan Battista Filippo Basile il Giardino Garibaldi, dedicato all’eroe risorgimentale per celebrare la nascita del Regno d’Italia.

La cancellata monumentale del Giardino,  progettata dal Basile stesso e realizzata dalla rinomata Fonderia Oretea, ha come motivo dominante la caccia, presenta piastrini ornati di decori venatori (uccelli, conigli, ecc.) e vede l’alternarsi di frecce e di lance poste in verticale e collegate da traverse ed archi orizzontali. Durante la Seconda Guerra Mondiale essa venne risparmiata dall’operazione “Ferro alla Patria”, in virtù dell’alto valore artistico.
Diverse ipotesi sono state fatte sul colore originario della cancellata; di certo in alcuni periodi è stata tinta di colore verde, mentre in altri periodi di colori più chiari.

piazza marina - palermo - foto vincenzo russo - terradamare

Il Giardino Garibaldi è inoltre arricchito da lapidi e busti dedicati a personaggi risorgimentali ed ospita alcuni dei Ficus più grandi d’Europa.
Oggi Piazza Marina ospita di sovente – e in particolare la Domenica – un mercatino di oggettistica antica ed usata, con articoli spesso inusuali ed interessanti, dai vinili a cimeli d’epoca.
La Piazza è inoltre sede del Teatro Libero, luogo di spettacoli d’innovazione artistica, e del Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino.

 

Palermo svelata “Piazza Marina”;
“Palermo. Lo scavo di Piazza Marina”  F.Spatafora, C. Aleo Nero, F.Terranova, L.Calcagnile, G.Quarta, G.Montana

LEGGI ANCHE:

CONTENUTI IN EVIDENZA

I NOSTRI EVENTI BEST SELLER

Translate »
0
    0
    Il tuo carrello
    Your cart is emptyReturn to Shop
    Torna in alto